Gladio, l’esercito segreto della NATO – Background Channel



L’organizzazione Gladio period un’organizzazione paramilitare clandestina italiana di tipo stay-at the rear of (“stare dietro”, “stare in retroscena”) promossa dalla NATO nell’ambito Operazione Gladio, organizzata dalla Central Intelligence Company for every contrastare una ipotetica invasione dell’Europa occidentale da parte dell’Unione Sovietica e dei paesi aderenti al Patto di Varsavia, attraverso atti di sabotaggio, guerra psicologica e guerriglia dietro le linee nemiche, con la collaborazione dei servizi segreti e di altre strutture.
Malgrado in Italia Gladio sia propriamente utilizzato in riferimento solo alla stay-at the rear of italiana (o, secondo alcuni, la principale e più duratura tra various stay-at the rear of che operarono in Italia), il termine è stato applicato dalla stampa anche advertisement altre operazioni di tipo stay-at the rear of, in quanto parte dell’Operazione Gladio. Durante la guerra fredda, quasi tutti i paesi dell’Europa occidentale organizzarono reti stay-at the rear of sotto controllo NATO.
L’esistenza di Gladio, sospettata fin dalle rivelazioni rese nel 1984 dall’ex membro del gruppo neofascista Ordine Nuovo Vincenzo Vinciguerra[2] durante il suo processo[three], fu riconosciuta dal presidente del Consiglio italiano Giulio Andreotti il 24 ottobre 1990, che parlò di una “struttura di informazione, risposta e salvaguardia”.

source

Tags: , , , , , , , ,

7 Comments

  • Poverino quel padre che ha perso 2 figli così, e poveri i parenti delle altre vittime. Chi ha piazzato una bomba all'Oktoberfest o sparato a sangue freddo su bambini in un supermercato spero si sia già reso conto del suo marciume e si sia di conseguenza suicidato.

  • ma Albania faceva parte del patto di Varsavia quindi dovrebbe essere colorata di rosso,a differenza della ex Jugoslavia che era un paese neutrale,giustamente ne di colore rosso,ne di colore blu

  • ottimo documentario, finalmente qualcuno che si dedica ad aprire la mente della gente e no seguire quello che tutti i giornali o telegiornali ci insegnano ,dato che tutti i network sono finanziati da questi individui che piu che,informare nascondono , io ho smesso da tempo di vederli,,,

  • mauro zedda says:

    bel canale!! grazie

  • chinaschi 68 says:

    Hai fatto un bel canale. Bravo, continua a regalarci questi bei documentari.'fai servizio pubblico. Sono utili per chi ha gli occhi chiusi e non sa che ancora paghiamo il piano Marshal, e di come si riempiono la bocca con la parola democrazia.

  • Complimenti per il canale, ti ho scoperto/a pochi giorni fa e devo proprio dire che stai facendo un ottimo lavoro. Nonostante alcuni li abbia già visti, certi mi mancavano e sono ben felice di averli trovati, concentrati sul tuo canale.
    Grazie mille e continua così!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *